Sportello Amianto: assistenza gratuita

 

Lo sportello amianto è lo strumento con il quale l’ONA assiste tutti i lavoratori e cittadini che sono stati esposti ad amianto e ad altri cancerogeni. Questo servizio di assistenza è stato voluto dall’Avv. Ezio Bonanni. In primo luogo, lo sportello è operativo in chiave preventiva. L’associazione ha già istituito l’app ONA per la mappatura ed insiste per la bonifica. Per tali motivi, è proprio quello della prevenzione primaria il ruolo cardine dello sportello amianto.

La tutela è estesa anche ai pazienti. In primo luogo, la sorveglianza sanitaria, ai sensi dell’art. 259 del Dlgs. 81/2008 e, poi, la tutela in caso di diagnosi. Non ci sono solo le malattie professionali asbesto correlate, ma anche le altre malattie professionali dovute ad altri cancerogeni.

In questo contesto, poiché si sono verificati molti casi di ritardo diagnostico, in particolare nei casi di mesotelioma pleurico, si è palesata la necessità dello strumento di tutela del paziente. Questo strumento e, cioè, il portale ONA Responsabilità Medica è l’ausilio fondamentale per tutti coloro che necessitano, innanzitutto, di un sostegno sanitario e, poi, la tutela in caso di errore medico.

Consulenza online gratis risarcimento errore medico

L’ONA Responsabilità Medica, anche attraverso lo sportello amianto, assiste tutti coloro che ne fanno richiesta con un parere legale gratis, grazie al sostegno professionale dell’Avv. Ezio Bonanni.

Quindi, con questo strumento, tutti coloro che pensano di aver subito un danno per colpa medica, possono ottenerne la verifica medico legale. Nel caso in cui il medico legale dovesse confermare ritardi o errori diagnostici, si potrà chiedere il risarcimento del danno. In ogni caso, può essere richiesta anche l’assistenza legale per la tutela rispetto al rischio amianto.

Sportello amianto online: assistenza medica e tutela legale

Chiama il numero verde, contattaci su Whatsapp o compila il form per ricevere assistenza gratuita. Sportello amianto Sportello amianto

     

    Assistenza medico legale verifica responsabilità medica

    Nel caso di sospetto di errore diagnostico ci si può rivolgere anche allo sportello amianto. In questo caso, si ottiene una consulenza medico legale gratuita, e all’esito di tale consulenza si può chiedere anche quella legale. Il parere legale gratuito online in materia di colpa medica è molto importante, perché in seguito alla disamina medico legale, l’avvocato online può fornire una consulenza.

    Infatti, è importante la consulenza scritta perché riporta tutte le norme che si ritengono fondamentali in questo contesto, con il necessario richiamo della giurisprudenza. Solo in questo modo il paziente può verificare se ci sia stato, effettivamente, un errore medico, che si sostanzia nella dissociazione dai protocolli e dalle linee guida.

    Assistenza ONA Responsabilità Medica per le vittime amianto 

    I minerali di amianto possono essere classificati in due gruppi differenti. Ci sono, infatti, prima di tutto i serpentini,  tra i quali il crisotilo (amianto crisotilo), questo minerale è definito anche “amianto bianco”. Il crisotilo è cancerogeno al pari degli anfiboli. Questi ultimi sono classificati dal Legislatore nell’actinolite, amosite, crocidolite, tremolite o anche “amianto grigio- verde- giallo e antofillite” (gruppo degli inosilicati- asbesto minerali).

    La cancerogenicità dell’amianto sussiste a prescindere dalla dose e dalla soglia. Per tali motivi, è fondamentale il ruolo del Sistema Sanitario Nazionale per coloro che, purtroppo, sono stati esposti alla fibra killer. L’ONA svolge un ruolo di accordo tra le popolazioni e il sistema sanitario, ovvero il personale medico delle strutture sanitarie pubbliche.

    Il ruolo dei sanitari è stato valorizzato dall’ONA e dall’Avv. Ezio Bonanni, tant’è vero che ONA Responsabilità Medica, anche in caso di errore, consiglia di agire contro la struttura sanitaria.

    Tutela sanitaria delle vittime del dovere: il ruolo dell’ONA

    L’ONA tutela tutte le vittime del dovere che subiscono infermità o lesioni. Questa tutela si può realizzare grazie ai medici volontari che sono a disposizione del paziente. Quest’ultimo ha diritto, infatti, ad essere informato, anche con riferimento ad errori nel programma vaccinale che si sono verificati nelle Forze Armate. Il programma vaccinale, piuttosto che le nanoparticelle e le radiazioni per l’uso di uranio impoverito. In particolare, di proiettili che hanno determinato la contaminazione dei luoghi nei quali i nostri militari all’esterno hanno svolto le loro missioni.

    Per poter dimostrare la causa di servizio e la qualità di vittima del dovere, è fondamentale il supporto sanitario. In questo senso, anche ONA Responsabilità Medica svolge un ruolo decisivo nella tutela dei pazienti.